NATURE RESTORATION LAW”:

28 ASSOCIAZIONI SCRIVONO AL MINISTRO PICHETTO FRATIN:

UN PROVVEDIMENTO DI IMPORTANZA STRAORDINARIA

CHE PORTERA’ ENORMI BENEFICI ALLA NATURA, AL CLIMA, ALL’ECONOMIA E ALLA SALUTE UMANA.

LO SI SOSTENGA CON CONVINZIONE”

Il 15 giugno la proposta della Commissione europea sarà votata dalla Commissione Ambiente del Parlamento europeo, il 20 giugno dai ministri dell’Ambiente

Un appoggio convinto all’approvazione della Nature Restoration Law, il Regolamento per il ripristino degli habitat europei in votazione nelle prossime settimane al Parlamento europeo, che contribuirà ad arrestare la drammatica perdita di natura in Europa e allo stesso tempo porterà enormi benefici in molti importanti campi”.

Lo chiedono 28 associazioni in una lettera inviata oggi al ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin. “Sono giorni cruciali per l’iter di approvazione della legge per il ripristino degli habitat naturali, uno degli elementi di maggior rilievo del Green Deal e della Strategia europea per la Biodiversità al 2030 – scrivono le associazioni – Il 15 giugno la proposta della Commissione europea sarà infatti votata dalla Commissione Ambiente del Parlamento europeo e il 20 giugno sarà la volta del Consiglio dei ministri dell’Ambiente.

Le critiche e le obiezioni alla legge sollevate da alcuni portatori di interesse, basate essenzialmente sul paventato rischio di contraccolpi economici che il provvedimento produrrebbe, sono del tutto immotivate – proseguono le associazioni – Non solo la legge non penalizzerà le economie europee ma, al contrario, la sua approvazione porterà benefici plurimi per il capitale naturale, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la riduzione dei rischi idrogeologici a carico degli ecosistemi e delle comunità umane, la tutela della salute, e la stessa economia a partire dall’agricoltura e dalla pesca”.

L’approvazione della Nature Restoration Law avvierebbe una grande opera di restauro ambientale, che da una parte creerebbe opportunità di nuove economie, dall’altro garantirebbe la sostenibilità a lungo termine delle risorse naturali da cui tutti dipendiamo.

Dunque le chiediamo, signor Ministro – conclude la lettera – di appoggiare con convinzione la Nature Restoration Law nella seduta del Consiglio europeo del 20 giugno prossimo, sostenendo la legge presso i decisori politici e istituzionali coinvolti e facendo tutto quanto in Suo potere affinché un’occasione di tale portata, per la natura e la migliore transizione ecologica delle nostre società, possa essere pienamente raccolta”.

9 giugno 2023

ActionAid Italia – AIDA Associazione Italiana di Agroecologia  – AITR Associazione Italiana Turismo ResponsabileAnimal Law Italia ETSApincittà aps – CIRF Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale – Cittadini per l’Aria – CIWF Italia – ClientEarth – Enpa – Equo Garantito – Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e SolidaleFederazione Nazionale Pro Natura – Greenpeace – ISDE Associazione Medici per l’Ambiente – Italia Nostra – LACLAV – Legambiente – Leidaa – Lipu – Mountain Wilderness – OIPA – Rete semi rurali – Slow Food Italia – The Good Lobby – Touring CIub Italiano – WWF Italia – Wwoof italia

DOVE SIAMO

Sede Legale:                        Via Ernesto Murolo 11  00145 Roma

 

Iscriviti alla Newsletter

LAC Lega Abolizione Caccia © 2024. All Rights Reserved. |                                                                    C.F. 80177010156

IBAN: IT74 C030 6909 6061 0000 0119 336
BIC BCITITMM

 

oppure
Conto Corrente Postale: 31776206

 

torna