Nuova vittoria: il TAR di Bologna azzera ogni forma di caccia a tutti gli acquatici dopo il 20 gennaio.

Chiusura anche per Moriglione e Moretta!

“Stagni, paludi, acquitrini completamente off-limits per i cacciatori in Emilia-Romagna dopo il 20 gennaio.”

Il Tribunale Amministrativo Regionale di Bologna, su ricorso della Lega per l’Abolizione della Caccia, con Ordinanza n. 20 del 12 gennaio, ha stabilito che anche la caccia a Moretta e Moriglione, due specie di anatre selvatiche, dovrà cessare sabato 20 gennaio , anziché mercoledì 31.
Il provvedimento dei giudici amministrativi rimane nel solco della precedente ordinanza del TAR del 7 settembre scorso, con cui era stata anticipata – tra l’altro- la data di chiusura della caccia alle specie di uccelli acquatici ammesse all’esercizio venatorio.

La LAC, ha tuttavia dovuto presentare al TAR i propri “motivi aggiunti” poichè la Giunta Regionale, ignorando ripetutamente i pareri scientifici obbligatori dell’ISPRA, aveva alla chetichella aperto la caccia anche a “Moretta” e “Moriglione” (in precedenza specie protette) con successive delibere integrative del calendario venatorio regionale, adottate in autunno.

La Regione Emilia Romagna è stata anche condannata al pagamento di 2.000 euro di spese legali per la fase cautelare della causa.

Un’altra vittoria contro l’arroganza delle tante Regioni prone agli interessi delle lobby venatorie, che creano anche un danno oggettivo e irrimediabile a quel patrimonio della collettività rappresentato dagli animali selvatici.

DOVE SIAMO

Sede Legale:                        Via Ernesto Murolo 11  00145 Roma

 

Iscriviti alla Newsletter

LAC Lega Abolizione Caccia © 2024. All Rights Reserved. |                                                                    C.F. 80177010156

IBAN: IT74 C030 6909 6061 0000 0119 336
BIC BCITITMM

 

oppure
Conto Corrente Postale: 31776206

 

torna