Sentenza Cassazione – Gli ATC hanno natura pubblicistica e sono soggetti alla giurisdizione della Corte dei Conti

CASSAZIONE A SEZIONI UNITE – GLI AMBITI TERRITORIALI DI CACCIA HANNO NATURA PUBBLICISTICA E SONO SOGGETTI ALLA GIURISDIZIONE DELLA CORTE DEI CONTI

Corte di Cassazione- Sezioni Unite Civili – Sentenza n. 33845 del 12/11/2021

 

Gli ambiti territoriali di caccia hanno natura intrinsecamente pubblica e conseguentemente i componenti dei relativi organi di gestione soggiaciono alla giurisdizione della Corte dei Conti.

L’importante pronuncia entra nel merito del danno erariale per spese (il caso originario era riferito all’ATC3 di Terni) quali l’acquisto di arredi per la sede dell’ATC o di regali di Natale alle dipendenti, i rimborsi chilometrici corrisposti al Presidente e le retribuzioni percepite dal personale amministrativo “stabilizzato” in deroga alle previsioni dettate dal Regolamento Regionale, su cui si era già espressa la Corte dei Conti-Sezione giurisdizionale centrale d’appello.

Come anche il giudice della costituzionalità delle leggi ha avuto modo di porre in rilievo, la legge n. 157 del 1992 tende ad inserire l’esercizio dell’attività venatoria in un regime di programmazione incentrato sull’elaborazione di piani faunistico-venatori e volto ad attuare un bilanciamento di interessi nell’ambito del quale le esigenze dei cacciatori trovano considerazione accanto a quelle di protezione della fauna selvatica ed a quelle produttive degli agricoltori ( v. Corte Cost., 25/7/2001, n. 299 ), e in funzione del contemperamento di tali esigenze, è prevista l’istituzione degli Ambiti territoriali di caccia, ripartizioni del territorio provinciale rette da organi attraverso i quali si realizza la partecipazione della comunità, insediata in quel territorio, al monitoraggio delle risorse faunistiche ed ambientali ed all’attuazione del regime di caccia programmata ( cfr. Corte Cost., 12/1/2000, n. 4 ). Gli  Ambiti territoriali caccia provinciali (ATC) costituiscono una struttura associativa senza scopo di lucro che svolge compiti di natura pubblicistica trascendenti la dimensione puramente private, in quanto attuativi della normativa comunitaria in materia di caccia e protezione della fauna selvatica, disciplinati direttamente dalle Leggi Regionali e connessi in particolare all’organizzazione del prelievo venatorio e alla gestione faunistica nel territorio di competenza, finalizzati al perseguimento degli obiettivi stabiliti nel piano faunistico-venatorio.

 

 

15.11.2021

LAC-Lega per l’Abolizione della Caccia

Via Solari 40 – Milano info@abolizionecaccia.it

 

 

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156