Nuova importante vittoria giudiziaria della LAC al TAR Veneto

Nuova importante vittoria giudiziaria della LAC- Il TAR Veneto sospende alcune parti del calendario venatorio regionale, salvi milioni di animali.

Su ricorso della Lega per l’Abolizione della Caccia (LAC), patrocinata dallo studio legale Linzola di Milano, il 24 settembre 2021, con ordinanza cautelare n.491, il TAR Veneto, sez. 1°,
ha disposto che il calendario venatorio regionale del Veneto vada sospeso in alcune importanti parti e con l’effetto che:

– viene vietata la caccia della specie “Combattente”;
– viene vietata la caccia alle specie “Pavoncella”;
– si stabilisce la chiusura della caccia alla specie “Quaglia” il 31 ottobre, anziché il 30 dicembre ;
– viene anticipata la chiusura della caccia alle specie “Cesena” e “Tordo Sassello” al giorno 20 gennaio (anziché al 31 gennaio );
– si stabilisce la chiusura della caccia il 20 gennaio 2022 (anziché fine gennaio) per le specie acquatiche :

Germano reale,

Folaga,

Gallinella d’acqua,

Alzavola,

Mestolone,

Canapiglia,

Porciglione,

Fischione,

Codone,

Marzaiola,

Frullino,

Beccaccino ;
– sono annullate le due giornate aggiuntive settimanali di caccia ai migratori nei mesi di ottobre e novembre .

Sconfitte Regione Veneto e Federcaccia, che si erano costituite in giudizio.
La trattazione di merito del ricorso è fissata per il 1 dicembre.

24.09.2021

LEGA ABOLIZIONE CACCIA – Ufficio stampa
tel. 02 47711806

Giu
 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156