VENETO: IL TAR SOSPENDE LA CACCIA ALLA TORTORA

Con Decreto Cautelare n. 368, pubblicato oggi, il Presidente della 1° sezione Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, Sezione ha accolto l’istanza cautelare della Lega Abolizione Caccia (LAC) ed ha disposto la sospensione della caccia da appostamento alla Tortora , che era prevista per le giornate del 1 e 2 settembre prossimi.

Il ricorso in via di urgenza della LAC, patrocinata dallo studio legale Linzola di Milano, ha impugnato innanzitutto la parte del Calendario Venatorio della Regione Veneto (approvato lo scorso 13 luglio dalla Giunta), per quanto attiene alla cosiddetta “pre-apertura”, ossia l’anticipazione -in deroga- degli abbattimenti per questa specie migratrice , la cui popolazione registra un preoccupante decremento su scala continentale.

Il Ministero della Transizione Ecologica aveva invitato quest’anno tutte le Regioni italiane, con tre note ufficiali inoltrate tra marzo e luglio, a soprassedere agli abbattimenti nel periodo di picco della migrazione post-riproduttiva della Tortora (prima decade di settembre), in attesa di un piano nazionale di gestione della specie comprendente anche piani di miglioramento ambientale.

Soddisfazione viene espressa dalla Lega Abolizione Caccia, che sottolinea l’insensibilità ed il disprezzo di molte amministrazioni regionali, Veneto in primis, nei riguardi delle esigenze di salvaguardia del nostro patrimonio naturalistico.

Ufficio stampa Lac -Lega per l’Abolizione della Caccia

13 agosto 2021

 

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156