Orbetello- In laguna non si può cacciare

Orbetello – In Laguna non si può cacciare


Con l’ordinanza 6703/2020 di oggi, il Consiglio di Stato ha accolto l’appello cautelare della Lega per l’abolizione della caccia (LAC), difesa dall’avvocato Guglielmo Calcerano, con la conseguente inibizione dell’uso delle strutture predisposte per la caccia nella Laguna di Orbetello sino alla pronuncia nel merito del TAR toscano il prossimo 1 dicembre.


La sentenza conferma il ‘pregiudizio irreparabile meritevole di immediata tutela‘ e che “l’appello cautelare è assistito da valide ragioni, quantomeno con specifico riferimento al numero degli appostamenti autorizzati per la contestata e controversa difformità tra l’allegato cartografico e l’effettivo stato dei luoghi nella determinazione della cosiddetta superficie allagata, corrispondendo ad una maggiore superficie allagata una più intensa attività venatoria e, dunque, un maggiore numero di appostamenti”.


Nell’udienza del primo dicembre saranno approfondite tutte le censure avanzate dalla nostra associazione.


La laguna di Orbetello è una zona umida di importanza Internazionale secondo la Convenzione di Ramsar. In essa nidificano o transitano di passaggio molte specie di uccelli, fra i quali il fenicottero rosa, il cavaliere d’Italia, il falco pescatore, l’airone bianco maggiore, la spatola, l’avocetta, il cormorano e varie specie di anatidi.

 

SALVA LA NATURA – SOSTIENICI 

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156