Cacciatore fiorentino in trasferta a Grosseto denunciato

Grosseto, 10/11/2020

 

Denunciato un cacciatore di Firenze in trasferta a Grosseto.

E’ stato sorpreso dalle Guardie Venatorie della LAC mentre si trovava all’interno di un appostamento temporaneo di caccia alla minuta selvaggina utilizzando mezzi vietati per l’attività venatoria.

Il Cacciatore aveva posizionato a poca distanza dall’appostamento che stava utilizzando ben due richiami acustici elettronici, impostati sul canto delle allodole per farle avvicinare al capanno di caccia e ucciderle. Fortunatamente, nonostante i due mezzi illeciti usati dal cacciatore e vista ormai la scarsità di allodole rimaste, sempre più in diminuzione, è riuscito ad abbatterne solamente due.

Le guardie della LAC, scoperto l’illecito, hanno contattato la Polizia Provinciale di Grosseto che giunta sul posto ha provveduto al sequestro del fucile, delle due allodole abbattute, nonché dei due richiami acustici vietati dalla Legge per l’attività venatoria.

Il cacciatore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Grosseto per uso di mezzi illeciti per l’esercizio della caccia.

 

Raimondo Silveri

allodole abbattute e richiamo vietato
uno dei richiami elettroacustici vietati

 

 

LAC Toscana – Raimondo Silveri (delegato responsabile) Strada Prov.le Aurelia 1 – Loc. Lupo 58023 Giuncarico (GR) cell. 339 2859066 lactoscana@abolizionecaccia.it  lactoscana@gmail.com Facebook https://www.facebook.com/Toscana.lac/

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156