Liguria -Governo impugna alla Corte Costituzionale la legge regionale 9/2020

Caccia/Paesaggio – Governo impugna alla Corte Costituzionale la legge regionale Liguria 9/2020

Nella seduta svoltasi nella serata del 22 luglio, il Consiglio dei Ministri ha deliberato di impugnare
presso la Corte Costituzionale alcuni articoli della legge regionale n. 9 votata lo scorso maggio dal Consiglio Regionale della Liguria.

http://www.affariregionali.gov.it/banche-dati/dettaglioleggeregionale/?id=13897

Tre i motivi rilevati dal Governo per ricorrere alla Consulta:

1) Viola il codice civile (relativamente alle disposizioni a tutela della proprietà privata) la previsione di poter installare appostamenti di caccia fissi e temporanei su terreni altrui senza il preventivo consenso del proprietario; la norma regionale prevedeva che il proprietario potesse opporsi solo una volta appreso della realizzazione dell’appostamento di caccia , se avvenuta a sua insaputa;

2) Viola le competenze statali in materia di paesaggio la previsione del legislatore ligure di esonerare da ogni necessità di permesso (“titolo abilitativo”) la realizzazione di alcune tipologie di opere, suscettibili di modificare lo stato dei luoghi e l’assetto idrogeologico (oltre alle deroghe già previste da norme nazionali), come ad esempio i canali di scolo o le opere su precedenti frane;

3) Viola le disposizioni ministeriali di gestione delle ZPS (Zone di Protezione Speciale per la tutela dell’avifauna) la concessa possibilità di esercitarvi la caccia in gennaio per due giornate settimanali a scelta del cacciatore, anzichè due giornate prefissate settimanali.

“Si tratta dell’ennesima brutta figura dell’assessorato regionale agricoltura e parchi , che da molti anni, attraverso il proprio assessore e i suoi dirigenti , colleziona cospicue censure da parte della magistratura (TAR, Corte Costituzionale) e contestazioni da parte del Governo”.

Pochi giorni fa la Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittima la modifica d’imperio dei confini di 4 parchi regionali liguri, senza consultare enti parco e amministrazioni locali.

Ieri si è anche svolto presso il TAR di Genova l’udienza sul calendario venatorio per la prossima stagione 2020/21; nelle scorse tre stagioni la Regione Liguria ha collezionato altrettante sconfitte presso i giudici amministrativi.

LAC-Lega Abolizione Caccia,  insieme con WWF, ENPA, LAV e LIPU aveva inoltrato un esposto ai ministeri competenti proprio sulle illegittimità della legge regionale n. 9/2020.

Lega per l’Abolizione della Caccia
Liguria

lacliguria@abolizionecaccia.it

 

 

 

 

 

Continuate a sostenere le nostre battaglie legali

 

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156