STOP alla caccia nelle scuole

Le vostre lettere e la nostra richiesta di non fare entrare la caccia nelle scuole iniziano ad avere riscontro, finalmente è stata sollevata la questione anche da alcuni media.
Vi invitiamo a continuare a mandare mail al MIUR-Ministero Istruzione Università Ricerca e agli Uffici territoriali Istruzione delle Province dove già si stanno facendo queste lezioni, quali Belluno-Bergamo-Brescia-Crotone-Grosseto-Pisa , per manifestare in modo pacato il giusto dissenso su queste iniziative diseducative e chiedere che nelle scuole vengano portati davvero valori, per un progresso morale che possa fare crescere e non regredire la nostra civiltà👇
usp.bl@istruzione.it; usp.bg@istruzione.it; usp.bs@istruzione.it; usp.kr@istruzione.it; urp.gr@istruzione.it; usp.gr@istruzione.it;usp.pi@istruzione.it
MIUR: Capo dipartimento MIUR: Dott.ssa Carmela PALUMBO + Direzione istruzione Regioni coinvolte:
DPIT.segreteria@istruzione.it; drve.ufficio1@istruzione.it;direzione-veneto@istruzione.it ;ufficio1fin.veneto@istruzione.it;
direzione-lombardia@istruzione.it;direzione-calabria@istruzione.it;direzione-toscana@istruzione.it

Noi dal canto nostro, non possiamo che ribadire che affidare ai cacciatori l’educazione ambientale è paradossale. Raccontare a bambini e ragazzi minorenni ‘fiabe’ dove i fucili non fanno male, dove la caccia è svago e divertimento per riabilitare il cacciatore in veste di custode della natura è insensato, folle! I cacciatori inquinano con il piombo, ammonio e altre sostanze venefiche acqua, aria e suolo. La caccia sconvolge la natura, uccide specie già in difficoltà di conservazione e non, rompe tutti gli equilibri.

Si può veramente presentare il cacciatore come “sentinella della natura” e permettere che nelle scuole si parli di bontà della caccia quando è confermato da diversi studi che l’esposizione di minori alla violenza sugli animali è un atto stesso di violenza? Si può davvero pensare che i giovani non abbiamo mille e più passioni più sane alle quali dedicarsi?

Inoltre, diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato la relazione fra maltrattamenti o uccisione di animali e violenza interpersonale e comportamenti antisociali e criminali 👉 https://www.link-italia.net/ 
Tutti gli anni la caccia miete non solo vittime animali ma anche umane, troppe!
La caccia è solo sfogo di chi si diverte ad uccidere animali selvatici e bambini e ragazzi vanno tenuti lontano dalle armi e dal baratro di violenza e di prevaricazione sui più deboli.
L’etica non ha mai fatto regredire una civiltà semmai il contrario!

caccia e inquinamento
capriolo ucciso
avifauna abbattuta

in foto: beccaccia abbattuta

https://www.abolizionecaccia.it/sostienici/

 

Lega per l'abolizione della caccia

Via Andrea Solari 40 – 20144 Milano
Codice Fiscale 80177010156