Cerca in Archivio
"
tipologia
anno
mese
pagina
  • aprile

    22

    2014

    22 aprile 2014

    BRESCIA, RICHIAMI VIVI: AMBIENTALISTI DENUNCIANO IL RISCHIO DI TRUFFE

    E' in corso una legalizzazione di fauna protetta, senza alcun rigoroso controllo sulla quantità e sulle specie in possesso dei cacciatori

  • aprile

    18

    2014

    18 aprile 2014

    Ecoturismo a Ponza, basta trappole e spari.

    Viva la natura viva: è iniziato il ventesimo campo antibracconaggio della LAC con una nuova iniziativa

  • aprile

    1

    2014

    1 aprile 2014

    Solidarietà agli attivisti picchiati a Pordenone

    La Lega per l'Abolizione della Caccia esprime la propria solidarietà ai 5 attivisti picchiati la scorsa domenica pomeriggio a Pordenone. Sono tutte splendide persone che...

  • marzo

    26

    2014

    26 marzo 2014

    Caccia: la sola cultura è quella dell'illegalità

    Provincia di Brescia e Regione Lombardie pronte a limitare i poteri delle guardie venatorie

  • marzo

    21

    2014

    21 marzo 2014

    Richiesta divieto di caccia provincia di Genova

    I PRIVATI HANNO TEMPO SINO ALL' 11 APRILE 2014 PER FAR VIETARE LA CACCIA SUL PROPRIO TERRENO, IN PROVINCIA DI GENOVA. Una facoltà contemplata dalla legge, nei 30 giorni successivi alla pubblicazione del Piano Faunistico-Venatorio provinciale (e non ancora divulgata dall'Amministrazione provinciale).

  • marzo

    13

    2014

    13 marzo 2014

    CATTURE DI UCCELLI SELVATICI DA USARE COME RICHIAMI VIVI - L'ITALIA MESSA IN MORA DALLA COMMISSIONE UE

    Per la LAC - Lega Abolizione Caccia, è giunto il momento di mettere la pietra tombale sull'intera barbarie della cattura e del successivo impiego come richiami vivi in piccole gabbie, delle decine di migliaia di uccelli selvatici utilizzati nella caccia da appostamento ai migratori.

  • febbraio

    27

    2014

    27 febbraio 2014

    CACCIA E BRACCONAGGIO IN ITALIA NEL 2013-14: un altro anno nero per la fauna selvatica

    Sono aumentati nel 2013-2014 i crimini commessi dai cacciatori ai danni della fauna selvatica, o almeno sono aumentati i casi riportati dalla stampa. Per far luce sulla r...

  • febbraio

    14

    2014

    14 febbraio 2014

    Operazione Cucciolo D'oro

    Tra le 21 persone indagate per il commercio internazionale di cani figurava anche un cacciatore capannista con licenza di caccia della Bassa Bresciana, risultava essere in possesso di 44 uccelli da richiamo tra cui peppole, fringuelli, tordi bottaccio e sassello, cesene, merli e frosoni; tutti con anellini identificativi non conformi ovvero con dimensioni alterate, contraffatti e amovibili.