Bird Gardening

http://www.abolizionecaccia.it/uploads/tx_lac/lac_comunicati_stampa.jpg

Bird Gardening

Il posizionamento di piante, cespugli e fiori è importante per favorire la vita selvatica, in particolare uccelli ed insetti

Se i fiori sono veicolo di nutrimento, piante e cespugli sono usati come riparo e rifugio, soprattutto nella brutta stagione

 

Piante utili nella brutta stagione:

Edera, kaki, mele, biancospino, sorbi, le specie di rose che hanno molti frutti, noccioli, cardi.

 

Specie di avifauna attirate:

Le cince amano molto le collanine di arachidi appese agli alberi e palline di grasso e semi inserite in reticelle e sospese ai rami

Altre specie comunemente attratte dalle mangiatoie in pianura padana sono pettirosso, merlo, storno, passero, tortora dal collare e piccione, ma molte altri possono avvicinarsi al cibo, specialmente in prossimita’ di boschi o zone umide anche di limitata estensione – le miscele di semi e i dolci tipo biscotti burrosi e panettoni vanno bene per quasi tutti e hanno il vantaggio di non deteriorarsi in fretta, anche le mele sono gradite ai turdidi e si conservano a lungo al freddo

 

Mangiatoie:

E’ importante che siano circondate da un piccolo spazio aperto specialmente se in zona ci sono gatti, che non devono essere facilitati negli agguati.

Devono essere coperte da un tettuccio per evitare che la neve o la pioggia danneggino il cibo e devono essere facilmente pulibili

 

Possibilità di insorgenza di infezioni in punti in cui molti uccelli si concentrano:

Dipende molto dal successo che si ha nell’attrarre ospiti, se molti storni ad esempio frequentano regolarmente il luogo sarà necessario procedere a frequenti pulizie con acqua calda e detersivo per i piatti, il piano su cui si pone il cibo non deve essere del tutto circondato da una cornice ma ci deve essere uno sbocco di scorrimento per l’acqua di scolo dopo il lavaggio, il cibo non si deve accumulare e inumidire o ammuffire, se non è gradito bisogna rimuoverlo.

 

E' importante anche non insistere nell'offrire cibo “artificiale” dopo l'inizio della stagione di nidificazione, in primavera, quando gli uccelli devono dare insetti ai piccoli, altrimenti li si danneggia perchè i cibi ricchi di grassi che noi forniamo sono adatti solo agli adulti nella stagione fredda

 

Ulteriori informazioni su http://www.birdgardening.it