Antibracconaggio

CAMPI ANTIBRACCONAGGIO

Il bracconaggio consiste nella cattura di animali selvatici ed è un fenomeno illegale e inaccettabile che persiste a causa di tradizioni e del mercato nero legato al mondo venatorio e alimentare.

La Lega Abolizione Caccia, da oltre 20 anni, organizza campi antibracconaggio in molte zone d’Italia:
– Valli Bresciane in da agosto a dicembre
– Sardegna a dicembre
– Ponza, Isola del Giglio e Trentino Alto Adige da marzo a maggio

Inoltre i volontari della LAC, in collaborazione con il CABS (Committee Against Bird Slaughter)  partecipano ai campi antibracconaggio in europa, in particolare a Cipro e Malta.

Voli spezzati

Il documentario mostra le attività dei volontari svolte nelle principali rotte migratorie ed in altre zone di trappolaggio: Valli bresciane, Ponza, Sardegna e Trentino Alto Adige.
Si stima che ogni anno solo in Italia vengano uccisi 5,6 milioni di uccelli a causa della caccia e del bracconaggio.
I reati venatori sono compiuti per il 78% da persone in possesso di licenza di caccia o che l’hanno avuta di recente.

Nelle Valli Bresciane –segui gli aggiornamenti–

Diario di 3 giorni di antibracconaggio nelle Valli Bresciane con i volontari della Lega Abolizione Caccia

Il campo si svolge dalla fine di settembre all’inizio di novembre. Vi partecipano centinaia di volontari provenienti da tutta europa che giornalmente perlustrano la provincia di Brescia in cerca delle trappole per gli uccelli migratori, soprattutto reti, archetti e le sep, trappole utilizzate tradizionalmete per catturare i topi. Le zone dove si trovano le trappole vengono segnalate alla Forestale o ai Carabinieri che dopo appostamenti e indagini individuano e denunciano il bracconiere.

Sud Sardegna — segui gli aggiornamenti–

LAC - Lega Abolizione Caccia

Laccio

Il campo si svolge tra novembre e dicembre. I volontari perlustrano i territori di Uta, Capoterra, Santadi e i dintorni dell’Oasi WWF di Monte Arcosu ad Est di Cagliari, e il territorio dei Sette Fratelli ad Ovest di Cagliari, in cerca di trappole per l’avifauna, costituite da piccoli cappi di crine di cavallo o di nylon, e di lacci d’acciaio utilizzati per la cattura di ungulati, cinghiale e cervo sardo in particolare.

Isole Pontine –segui gli aggiornamenti–

LAC - Lega Abolizione Caccia

Raccolta cartucce

Il campo si svolge nei mesi di aprile e maggio. I volontari, oltre a perlustrare l’isola di Ponza in cerca delle trappole sep utilizzate per la cattura degli uccelli, all’alba fanno da sentinelle nelle zone in cui vengono utilizzati i fucili da caccia contro gli uccelli migratori. La presenza dei volontari, l’incoraggiamento del turismo naturalistico e del birdwatching ostacola comunque i bracconieri e getta le basi per una cultura rispettosa dell’ambiente.

Isola del Giglio –segui gli aggiornamenti–

LAC - Lega Abolizione Caccia

Schiaccia

Il campo si svolge nei mesi di aprile e maggio. I volontari perlustrano l’isola in cerca di schiacce utilizzate per la cattura degli uccelli e di lacci per i conigli.

Cipro –segui gli aggiornamenti–

LAC - Lega Abolizione Caccia

Vischio

Il campo si svolge sia in primavera, tra aprile e maggio, sia in autunno, in settembre. Nel 2000 e nel 2001 la LAC ha aperto questo campo, ora organizzato dal CABS. I volontari nel sud est dell’isola cercano reti, la cui provenienza sembra essere il bresciano, e bastoncini di vischio in cui gli uccelli rimangono incollati.

Ogni anno la LAC organizza degli incontri di formazione per i volontari che vogliono partecipare ai vari campi.
In queste giornate vengono fornite nozioni su leggi venatorie e su enti preposti al controllo dell’attività venatoria e del bracconaggio.

Se anche tu vuoi aiutarci, partecipando ai campi antibracconaggio scrivi a Campi Antibracconaggio LAC

Adotta un pettirosso

ADOTTA UN PETTIROSSO

LAC - Lega Abolizione Caccia

Adotta un pettirosso sostenendo le campagne della LAC e vi verranno inviate tutte le informazioni sui campi antibracconaggio.

Campagna anfibi

SALVATAGGIO ANFIBI

LAC - Lega Abolizione Caccia

Salvataggio anfibi

Ogni anno in primavera il rospo comune (Bufo bufo) si risveglia dal letargo invernale nei boschi per raggiungere i luoghi di riproduzione, laghi e stagni.

I nuclei attivi di volontari LAC sono presenti in varie zone d’Italia, dal Piemonte alla Lombardia, al Veneto, al Trentino Alto Adige, al Friuli Venezia Giulia, al Lazio.
Il periodo di attività varia a seconda della zona. Chi vuole partecipare può scrivere a bufobufo@abolizionecaccia.it o chiamare il 333 9206116

SOS Fauna selvatica

SOS Fauna selvatica

Questo slideshow richiede JavaScript.

La LAC si occupa del recupero e delle prime cure di animali selvatici in difficoltà
In questa sezione potere trovare alcune informazioni essenziali per intervenire in modo efficace senza rischiare di nuocere agli animali selvatici in difficoltà.

Sostienici con il tuo 5 x 1000

La Lega Abolizione Caccia promuove la difesa della fauna, la conservazione ed il ripristino dell’ambiente, con iniziative giuridiche, politiche, culturali, educative, informative ed editoriali.

Lega - Lega Abolizione Caccia

Il 5x1000 alla LAC - Codice Fiscale: 80177010156


Dona tramite PayPal






Salviamo l’orso bruno






Lega - Lega Abolizione Caccia