Grosseto-bracconiere denunciato dalle Guardie Venatorie della LAC

Fagiano femmina foto da web

Usava delle trappole artigianali (due vecchie “ceste)” per catturare fagiani all’interno di una zona di ripopolamento e cattura sita nel Comune di Civitella Marittima (GR).

Le guardie della LAC hanno sorpreso un uomo di 74 anni mentre prelevava e uccideva una fagiana catturata poco prima spezzandogli il collo.

L’uomo aveva posizionato anche un laccio (formato da un filo di acciaio e cappio, che intrappola l’animale al suo passaggio facendolo morire dopo atroci sofferenze per soffocamento), probabilmente per catturare caprioli.

Durante un ispezione presso la proprietà dell’uomo le Guardie della LAC rinvenivano altre trappole e lacci (non in uso) che venivano posti sotto sequestro.

Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Provinciale di Grosseto che ha provveduto a sequestrare i mezzi illeciti usati per cacciare nonché la fagiana uccisa dall’uomo.

Raimondo Silveri – LAC Toscana

Per qualsiasi informazione si prega di contattare ufficio
al numero di telefono 05661966166  o 3392859066

o scrivere a Lactoscana@gmail.com

 

 

 

 

Fagiana morta nella trappola luglio 2019

 

 

 

Sostienici