LAC Toscana-Cacciatore denunciato

Grosseto, 11 ottobre 2018.

Questa mattina grande inizio di passaggio degli uccelli migratori (tordi, merli, colombi e anche molti fringuelli), fortunatamente la giornata molto piovosa ha favorito il loro ingresso con la presenza di pochi cacciatori ad attenderli per il consueto massacro annuale.
La zona costiera fra Punta Ala e Castiglione della Pescaia (GR) è uno dei luoghi di rotta migratoria più importante della Regione Toscana, ma nonostante le ripetute richieste, la Regione non ha mai permesso la chiusura della caccia almeno durante il periodo di piena migrazione (ovvero dal 08.10 al 25.10 di ogni anno).

Approfittando della pioggia (quindi con la tranquillità che non vi erano controlli in giro), un cacciatore di Pistoia posizionato all’interno di un appostamento fisso di caccia è stato sorpreso dalle guardie della LAC (che hanno percorso alcuni chilometri a piedi giungendogli alle spalle) con un richiamo acustico munito di un potente amplificatore del suono che emetteva il richiamo di uccelli.
Il fucile, gli animali abbattuti (cinque merli), e il mezzo vietato per l’attività venatoria sono stati sequestrati dalla Polizia Provinciale di Grosseto intervenuta successivamente su richiesta delle guardie LAC.

LAC Toscana
Raimondo Silveri

Tel. 05661966166 – 3392859066

 

 

 

 

 

 

 

Sostienici