Migliaia in piazza per l’abolizione caccia

FIRENZE, 15/09/2018 OLTRE 1.500 PERSONE SONO SCESE IN PIAZZA A FIRENZE PER DIRE “BASTA CACCIA” LA CACCIA UCCIDE, NON SOLO GLI ANIMALI. (guarda il video)

IL Governo non può non ascoltare e vedere le migliaia di persone provenienti da tutta Italia che hanno chiesto l’abolizione della caccia, ovvero fermare il massacro di migliaia di animali che si ripete ogni anno per il solo divertimento di uccidere.

Oltre 1500 persone hanno chiesto ad alta voce l’abolizione dell’art. 842 del Codice civile che permette ai “SOLI” cacciatori di entrare nei terreni privati senza il permesso dei legittimi proprietari.
Oltre 1500 persone hanno chiesto in Piazza basta l’uso dei richiami vivi, animali catturati e chiusi a vita in piccole gabbie detenuti al buio per 11 mesi all’anno, in condizioni igienico sanitarie precarie e molto spesso mutilati.
Oltre 1500 persone in Piazza per dire basta agli allevamenti per la riproduzione della fauna selvatica per i ripopolamenti.

La caccia uccide ogni anno decine di persone, ne ferisce centinaia, nessuno è al sicuro durante il periodo della caccia, per tutto il corteo sono state ricordate alcune persone vittime della caccia scambiate per animali dai cacciatori.
Oltre l’80% della popolazione è contraria alla caccia, i Ns. Politici NON possono NON sentire e NON possono NON vedere.

I Dirigenti della lega per l’abolizione della caccia ringraziano tutti i partecipanti e tutte le associazioni che hanno aderito alla manifestazione.

Direttore Nazionale vigilanza LAC

Raimondo Silveri

 

 

 

Logo LAC