Posted by on 22/06/2017

CAMMINATA CONTRO LA CACCIA E PER LA TUTELA DEI PARCHI NATURALI DELL’ALTO ADIGE – LAGO DI BRAIES 25 GIUGNO 2017

Il tema della caccia nelle aree protette altoatesine, unitamente a quello riguardante la liberalizzazione dei calendari venatori, è tuttora ampiamente dibattuto anche a livello nazionale.
Gli animali selvatici meritano rispetto e attenzione: le aree protette sono degli spazi in cui possono stare al sicuro, al riparo dalle uccisioni senza senso da parte dei cacciatori, una categoria fuori dal tempo e ogni logica. La caccia è una pratica abietta che non ha giustificazioni in qualunque territorio e in particolare nelle aree protette che hanno appunto lo scopo di proteggere tutte le specie che vi trovano rifugio. Consentire la caccia nelle aree protette è un chiaro segnale di miopia politica e ostilità per la biodiversità e la sopravvivenza di specie animali ormai in declino. La
fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato, della collettività, anche quella altoatesina. La pretesa da parte dei cacciatori di poter uccidere liberamente esseri viventi e senzienti, quali sono gli animali, li qualifica come drenatori di denaro pubblico, anche per via delle ingenti risorse economiche elargite dalla pubblica amministrazione alle loro associazioni.
Siamo convinti che la tutela dell’ambiente della nostra Provincia, e di conseguenza la protezione degli animali selvatici, sia un tema di vitale interesse. Invitiamo pertanto i cittadini a partecipare e a sostenere questa iniziativa in favore degli animali selvatici e di un ambiente naturale sano e vitale.
L’appuntamento è il 25 giugno a Bolzano alle ore 8.30, presso il parcheggio del campo di football americano, all’angolo via Druso – via Resia, o alle 10.30 direttamente al lago di Braies davanti all’albergo.
 
Le Associazioni
LAC Trentino Alto Adige/Südtirol, LAV Bolzano, UGDA, WWF Bolzano
 

LAC - Lega Abolizione Caccia

LAC – Lega Abolizione Caccia